Venditore

Può definirsi la controparte del contratto di fornitura con il cliente finale, si occupa di garantire la somministrazione alle condizioni stabilite dal contratto, della fatturazione e dell’assistenza al cliente. Può non essere un produttore diretto e dunque acquistare l‘energia o il gas all’ingrosso per poi rivederla al cliente finale.

Distributori

Il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) rilascia alle aziende di distribuzione le concessioni relative all’attività di distribuzione, ossia di trasporto e trasformazione di energia elettrica in media e bassa tensione per la consegna agli utenti finali. I distributori sono responsabili dell’allacciamento degli utenti, sia idonei, sia vincolati, e del servizio di misura. Sono sottoposti ad un regime di incentivi e penalità per garantire livelli standard di qualità commerciale e di continuità dl servizio sulle proprie reti. I maggiori distributori sono inoltre sottoposti all’obbligo di realizzare interventi inerenti all’uso razionale dell’energia presso l’utenza, al fine di ridurre i consumi in energia primaria secondo obiettivi fissati dal Ministero delle Attività Produttive (DM 20 luglio 2004).

Produttore

È la persona fisica o giuridica che produce energia elettrica indipendentemente dalla proprietà dell’impianto di produzione (Art. 2 comma 18 D. Lgs 79/99). L’energia elettrica in Italia viene generata in parte attraverso fonti non rinnovabili come il carbone, il petrolio e il gas naturale e in parte grazie all’impiego di fonti rinnovabili. Il produttore può generare energia per autoconsumo, cioè per coprire le proprie necessità, o per  venderla sul mercato.

Grossisti (trader)

Sono le persone fisiche o giuridiche che acquistano e vendono energia elettrica senza esercitare attività di produzione e distribuzione all’interno dell’Unione Europea.

Cassa conguaglio per il settore elettrico (CCSE)

Sia per l’energia elettrica che per il gas ha il compito di riscuotere le componenti tariffarie e gestire l’erogazione dei contributi pubblici con il fine di garantire il funzionamento dei sistemi in condizioni di concorrenza, sicurezza ed affidabilità. Tra gli altri compiti svolge funzioni ispettive di carattere sia tecnico che contabile verso i soggetti amministrati (come distributori, venditori di luce e gas).

Clienti del libero mercato

Questi clienti sono tutti gli utenti finali che, avendo la possibilità di scegliere liberamente il fornitore, hanno esercitato tale opzione. Essi non sono sottoposti a tariffe regolate, se non per la componenti di trasporto, misura e dispacciamento, e possono acquistare energia secondo varie modalità. Da luglio 2007 tutti i clienti finali sono liberi di lasciare la maggior tutela per spostarsi al libero mercato. La tabella seguente mostra i livelli di concentrazione nella vendita di energia elettrica sul mercato libero nel 2011.

Clienti tutelati

Tali utenti sono quei clienti i clienti finali domestici (famiglie) o le piccole imprese, purchè tutti i punti di prelievo di titolarità della singola impresa siano connessi in bassa tensione; questi scelgono di restare sotto il regime di maggior tutela e di sottostare alle tariffe regolate dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas e di non passare al libero mercato.

Ministero dello Sviluppo Economico (www.sviluppoeconomico.gov.it) (MSE)

Il Ministero dello sviluppo economico, oltre all’attività di indirizzo nei confronti dell’AEEG e del settore energetico in generale, concede le concessioni ai distributori ed emana le convenzioni tipo, definisce gli indirizzi strategici per la sicurezza e l’economicità del sistema energetico nazionale. Esso rilascia inoltre la VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) per gli impianti termoelettrici di potenza termica superiore ai 300 MW, in base alla procedura semplificata attivata dalla Legge 9 aprile 2002.

Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG)

Autorità indipendente di regolazione alla quale è affidata la funzione di garantire la promozione della concorrenza e dell’efficienza del settore elettrico e del gas, istituita ai sensi della legge 14 novembre 1995, n. 481. Relativamente all’attività svolta dal GME, l’AEEG ha competenza tra l’altro per la definizione delle regole per il dispacciamento di merito economico e dei meccanismi di controllo del potere di mercato.

Terna – Rete Elettrica Nazionale S.p.A.

La società è responsabile della gestione del sistema elettrico, provvede infatti all’attività di dispacciamento che assicura l’equilibrio tra l’energia richiesta e quella prodotta, della manutenzione della rete e del suo sviluppo. L’assetto attuale è il risultato dell’acquisizione della proprietà e della gestione della rete di trasmissione nazionale in alta e altissima tensione, assimilando il secondo compito svolto in precedenza dal GRTN. Terna è una società per azioni quotata in Borsa. Il collocamento delle azioni è avvenuto nel giugno 2004. Attualmente l’azionista di maggioranza relativa è la Cassa Depositi e Prestiti, che detiene il 29.99% del pacchetto azionario.

Snam Rete Gas

Il principale operatore italiano di trasporto e dispacciamento di gas naturale sul territorio nazionale. Sono di sua proprietà quasi tutte le infrastrutture di trasporto in Italia (31.000 Km di gasdotti in alta e media pressione).

Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A.

Società per azioni Il principale operatore italiano di trasporto e dispacciamento di gas naturale sul territorio nazionale. Sono di sua proprietà quasi tutte le infrastrutture di trasporto in Italia (31.000 Km di gasdotti in alta e media pressione) a capitale pubblico che ha un ruolo centrale nella promozione, incentivazione e sviluppo delle fonti rinnovabili in Italia. Azionista unico del GSE è il Ministero dell’Economia e delle Finanze, che esercita i diritti dell’azionista con il Ministero dello Sviluppo Economico. Il GSE controlla due società: l’Acquirente Unico (AU) e il Gestore dei Mercati Energetici (GME).

Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN)

Precedente denominazione del Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. prima della cessione del ramo d’azienda a Terna S.p.A..

Acquirente Unico (www.acquirenteunico.it) (AU)

L’Acquirente Unico è una delle due S.p.A. controllate dal GSE. I suoi compiti consistono nello stipulare e gestire i contratti di fornitura per i clienti del mercato vincolato, approvvigionandosi attraverso varie modalità (contratti bilaterali, aste, borsa, importazioni, etc).

Lo scopo è quello di garantire la disponibilità di energia elettrica necessaria per fare fronte alla domanda di tutti i clienti vincolati, attraverso l’acquisto della capacità necessaria di energia e la rivendita della stessa ai distributori, a condizioni non discriminatorie e idonee a consentire l’applicazione di una tariffa unica nazionale per i clienti.

Gestore dei Mercati Energetici (www.mercatoelettrico.org) (GME)

Il Gestore dei Mercati Energetici è una delle due S.p.A. controllate dal GSE. Ad esso è affidato il compito di organizzare e gestire i mercati dell’energia elettrica (IPEX, Italian Power Exchange), del gas naturale e quelli per l’ambiente secondo criteri di trasparenza e obiettività, al fine di promuovere la concorrenza tra i produttori assicurando la disponibilità di un adeguato livello di riserva di potenza.

Precedentemente nota come Gestore del Mercato Elettrico, ha modificato la propria denominazione sociale in data 19 novembre 2009. In particolare il GME gestisce il Mercato del Giorno Prima dell’energia (MGP), il Mercato Infragiornaliero (MI), il Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) e il Mercato a Termine Elettrico (MTE). Il GME inoltre gestisce i Mercati per l’Ambiente (Mercato dei Certificati Verdi, Mercato dei Titoli di Efficienza Energetica, Mercato delle Unità di Emissione) ed ha assunto la gestione della piattaforma P-GAS, che ha come finalità principale quella di consentire agli operatori l’adempimento dell’obbligo di offerta sul mercato regolamentato di una quota delle importazioni di gas prodotto in paesi non europei, di cui all’articolo 11, comma 2, della Legge 2 aprile 2007, n.40.